Regole di pubblicazione

Ultimo aggiornamento: 6 ottobre 2022




Lo scopo di queste regole... Desideriamo raccogliere il maggior numero di offerte di qualità possibile, difendendo al contempo la community da truffe e spam

Abbiamo scelto delle linee guida generali - frasi brevi che racchiudono il come pensiamo la community debba funzionare al meglio - per guidare il nostro processo decisionale. Se in alcuni casi regole specifiche possono essere davvero d'aiuto, abbiamo imparato che ci sono troppi tipi di offerte, rivenditori o idee dei membri della community che regole rigide non possono sempre coprire.

Ci siamo impegnati per rendere queste regole il più valide possibile, ma siamo certi che serviranno degli arrangiamenti - magari quando succede qualcosa a cui non avevamo pensato, o quando il mercato cambia. Siamo aperti a queste eventualitá e il non avere troppe regole rigide ci aiuta a essere flessibili.

Il nostro Community Support team prende centinaia di decisioni al giorno e continuerá a valutare i singoli casi e le diverse situazioni. Quindi, ci auguriamo che queste linee guida rendano piú trasparenti i nostri processi di valutazione e intenzioni, e ti aiutino a confrontarti con noi se pensi che stiamo andando fuori rotta.

Regole di Pubblicazione ⤵



1. Ci impegniamo per pubblicare ottime offerte a vantaggio della community


Vogliamo che all'interno della nostra community vengano condivise le migliori offerte. Se cerchiamo di evitare che arrivino sulla piattaforma offerte insoddisfacenti, non andiamo peró a caccia di motivi per rifiutarle.

Sebbene la convenienza del prezzo sia al centro di ogni offerta, riconosciamo che esistono altri fattori rilevanti. Faremo del nostro meglio per tenere conto degli elementi che le persone considerano importanti. Gli esempi includono (ma non si limitano a):

  • Tempi di consegna interessanti - p.es. puoi ricevere l’oggetto il giorno successivo pagando pochi euro/totalmente gratis… o usando il servizio “Click and Collect”
  • I tuoi diritti di consumatore - p.es. puoi assicurarti una garanzia estesa a basso costo/gratis
  • Disponibilità - p.es. un rivenditore ha a disposizione grandi scorte di un articolo molto popolare e scontato
  • Rarità. Alcuni prodotti possono essere degli affari anche senza essere scontati. In particolare quando c’è una grande domanda di un bene che scarseggia - p.es. PS5 o linee moda limited edition. Curiamo un elenco di prodotti idonei
  • Ammissibilità limitata. Consentiamo offerte, voucher e buoni sconto utilizzabili da specifici “sottogruppi” di persone - p.es. offerte per studenti, buoni utilizzabili una volta per cliente

Più informazioni condividono i membri della community nelle offerte, più facile sarà la loro approvazione. Nel caso fossero necessari ulteriori dettagli, chiederemo all'utente che ha postato se ne è a conoscenza. Da parte nostra, investiremo del tempo per fare controlli e aumentare le chance che l’offerta sia considerata ammissibile.

Se pensi che rimuovendo una tua specifica offerta abbiamo sottovalutato qualche particolare beneficio addizionale, rispondi per favore al messaggio di moderazione ricevuto: un membro del team la rivedrà il prima possibile.

Offerte e codici sconto posso essere condivisi nuovamente dopo 2 mesi di calendario dall'invio piú recente. Offerte e codici sconto scaduti possono essere rispubblicati dopo 7 giorni da quando sono stati contrassegnati come non piú disponibili al prezzo indicato.




2. Diamo il benvenuto a offerte da una vasta gamma di negozi, e cerchiamo di verificare che siano lecite


Effettuiamo controlli per assicurarci che negozi online e venditori siano affidabili e legittimi. I controlli includono: alcuni dettagli aziendali fondamentali, recensioni e feedback. Solo una volta raccolte queste informazioni valutiamo se accettare il negozio con tranquillità. I controlli vengono effettuati dal nostro Community Support team e non tengono conto di se si tratti o meno di partner monetizzati.

La sicurezza della nostra community è davvero importante ma siamo coscienti che non coglieremo mai ogni aspetto di un rivenditore con dei semplici controlli. Per questa ragione cerchiamo di prestare attenzione ai potenziali rischi. Laddove un'organizzazione affidabile abbia eseguito controlli più dettagliati di noi (p.es. una banca regolamentata da un’autorità finanziaria), tenderemo a farle riferimento. Agiremo in modo cauto anche nel caso in cui il venditore provenga da un settore del mercato in cui sappiamo che alcuni problemi sono diffusi (p.es. prodotti contraffatti o non conformi a standard CE sulle componenti elettroniche).

Venditori diretti
Quando valutiamo da quali negozi accogliere offerte, teniamo in considerazione diversi fattori che disegnano un quadro bilanciato della situazione. Fattori che includono, ma non si limitano a:

  • Informazioni di contatto chiare e precise che includano un indirizzo
  • Spedizioni e politiche di reso trasparenti
  • Un numero sufficiente di feedback positivi online
  • Credenziali aziendali solide che includano lo storico commerciale e conti tracciabili
  • Sintonia con la nostra community, sia in termini di valore per gli utenti che di rispetto delle nostre regole

Venditori sui marketplace
Quando i commercianti vendono i propri prodotti tramite piattaforme web, dobbiamo svolgere alcuni controlli sui feedback.

eBay
Attività commerciali con base in Italia e attive da almeno 6 mesi, con 300+ feedback totali e un punteggio minimo 80% (4 stelle su 5).

Amazon / Altri siti marketplace
Venditori Business (venditori professionali) attivi da almeno 6 mesi, con 100+ feedback e un punteggio “oltre la media” o - nel caso di Amazon - “80%” (4 stelle su 5).

AliExpress
Il marketplace deve essere attivo da almeno 6 mesi, con 300+ feedback e un punteggio positivo non inferiore a 80% (4 su 5).

*I requisiti minimi dei marketplace non si applicano ai commercianti già approvati.




3. Vogliamo offerte postate a beneficio della community invece che per guadagno personale


Non consentiamo l’auto-promozione o qualsiasi forma di collegamento diretto tra l’utente e l’offerta postata. L’obiettivo è evitare un “libera tutti” che potrebbe inondare la community di offerte pubblicate solo per guadagnare denaro.

Tuttavia, se qualcuno che difficilmente ne trae beneficio (p.es. un commesso) nota un ottimo prezzo in negozio - o condivide alcune informazioni interne su un’offerta in arrivo - non vogliamo perdercelo! In questi casi saranno richieste prove riguardanti i dettagli della promozione.

Distinguere tra le due situazioni è complicato e il nostro Community Support team impiega la maggior parte del proprio tempo cercando di scoprire come stanno i fatti. Facciamo del nostro meglio per evitare di sbagliare quando rimuoviamo attività di auto-promozione ma potrebbe capitarci di fare un errore! Se è successo a te ci scusiamo: ci rendiamo conto che è un’esperienza frustrante. Per favore, in quel caso continua a parlare con il nostro team e rispondi alle domande. Il nostro staff cerca di garantire che la community nel suo insieme funzioni come vorremmo.

Se non sei certo del caso in cui rientri, per favore non postare direttamente nella community rischiando l’eliminazione, ma contatta il nostro team in modo che possa fornirti indicazioni utili.

Le aziende che ritengono di avere offerte interessanti da proporre alla community possono contattare il nostro partnership team che valuterà l'offerta.




4. Permettiamo i 'megathread' (offerte provenienti da piú negozi) tenendo presenti alcune linee guida affinchè sia tutto in ordine


Le Offerte-Megathread includono prodotti provenienti da più rivenditori. Se ben elaborate, aiutano la community a risparmiare tempo e denaro. Quando i nostri membri fanno un passo in più e si impegnano a creare queste “compilation”, aiutano tutti. Per questo promuoviamo i Megathread, a patto che rispettino alcune regole per non farli diventare disordinati e irrilevanti:

  • Un Megathread deve avere un argomento chiaro e univoco (p.es. un pacchetto vacanza personalizzato o una carrellata di offerte di generi alimentari/corsi/videogiochi).
  • Ogni offerta inclusa in un Megathread deve rispettare le regole di pubblicazione.
  • Un numero sufficiente di feedback positivi online
  • I Megathread non dovrebbero essere usati per monopolizzare le offerte: apprezziamo gli utenti che li usano in modo creativo, mettendo a disposizione il risultato delle proprie ricerche e la propria esperienza agli altri membri della community.

Cercheremo di sostenere tutti quei Megathread che abbiano un valore reale per la community (ossia che vadano oltre il raggruppare prodotti che sarebbero andati benissimo anche separatamente). Ci riserviamo il diritto di modificarne delle parti per assicurarci che le regole siano rispettate.

  • Le offerte verranno assegnate al gruppo che il Community Support team riterrà più rilevante. La scelta dipende soprattutto dai prodotti inclusi nel titolo o dai prodotti che sostituiscono la maggior parte delle offerte.
  • Il link 'Vai all'Offerta' dovrebbe rimandare al prodotto nominato per primo nel titolo (o alla landing page che include quel prodotto/vendita). Puó essere editato nel caso scada l'offerta principale.
  • Generalmente, l'offerta scadrà quando tutti i prodotti inclusi non saranno più disponibili. I prodotti esauriti potrebbero essere barrati (se i membri della community lo fanno da soli, ci aiutano moltissimo!). Ci saranno eccezioni: soprattutto quando una parte dell'offerta dipende dall'altra - p.es. se il prezzo promozionale di un volo scade, il pacchetto vacanza non è più disponibile.

I prodotti inclusi nei Megathread possono essere pubblicati come offerte standalone, a condizione che non siano stati citati nel titolo del Megathread stesso. Il numero massimo di venditori inclusi in un Megathred è 10.




5. Offerte permanenti: abbiamo un elenco chiaro di cosa FARE e NON FARE


Le offerte permanenti sono sempre state una sorta di campo minato. Chiedendo la data di scadenza delle offerte, abbiamo cercato di evitare che la community venisse sommersa da offerte ripetute - tuttavia, questo ha portato alla non pubblicazione di alcune occasioni decisamente interessanti; oppure ha fatto sì che andassero perse nella sezione Discussioni.

Abbiamo un obiettivo chiaro - quando un'offerta è sempre disponibile, ma è qualcosa che le persone non dovrebbero perdersi, vogliamo permetterla.

Quindi testiamo le Offerte Permanenti fornendo esempi di cosa è consentito o non è consentito. Gli elenchi cambieranno in base al feedback degli utenti e alle performance delle offerte: sappiamo non saranno esaustivi o corretti sin dall'inizio.

Permesso

  • Ingresso gratuito ai musei/luoghi d'interesse (ove normalmente sia a pagamento)
  • Costo ridotto di un servizio in abbonamento per un periodo di prova (p.es. Spotify a 0,99 euro per 3 mesi)
  • Condivisione di vantaggi esclusivi per i membri iscritti a un qualche servizio (p.es. codici per cinema o servizi takeaway)
  • Condivisione abbonamenti
  • Novità in servizi di abbonamento ai videogiochi

Non permesso

  • Novità in servizi di streaming audio o video
  • App/libri che sono sempre stati gratis
  • articoli a prezzo pieno che non soddisfano le condizioni in "Ci impegniamo a pubblicare ottime offerte a vantaggio della community"




6. Vogliamo conversazioni vibranti che prosperino nei commenti delle offerte


Una volta postata un’offerta, gli utenti la commentano immediatamente. I membri della community amano postare pensieri su diversi aspetti: prezzo, valore percepito, qualità del prodotto/servizio, rivenditore e una serie di altri fattori.

In alcuni thread capita che i commenti prendano un’altra tangente, le persone scherzino tra loro o esprimano il proprio punto di vista. Può succedere soprattutto se l’offerta è legata a temi controversi. Alcuni casi sono prevedibili - p.es. il libro pubblicato da una figura politica divisiva - mentre altre circostanze sono meno ovvie (p.es. alcuni utenti PS and XboX a cui piace difendere la propria console preferita!).

Il nostro obiettivo è quello di lasciare online quanti più commenti possibili. Disponiamo di un team altamente reattivo ed esperto, pronto a controllare la segnalazione dei commenti che vanno contro il nostro codice di condotta. La piccola percentuale di commenti che includono insulti personali verrà rimossa, sempre.

Hai commenti o domande?

Partecipa alla discussione