Amazon il colosso mondiale o i negozi locali che fanno lavorare Italiani?

Pubblicato 8º nov 2020
In un periodo particolarmente difficile come questo, vorrei fare una riflessione riguardante Amazon.

Jeff Bezos, uomo più ricco del mondo, continua con il suo colosso a prosciugare tutti le economie locali.
I nostri acquisti su Amazon sono sempre più frequenti e comuni.

Io ordino regolarmente da Amazon, sia chiaro, ma non ordinarei mai un oggetto per risparmiare pochissimi euro, oggetto che potrei tranquillamente valutare in negozio e arricchire QUEL NEGOZIO CHE FA LAVORARE un buon numero di ITALIANI... (Amazon lavora in prevalenza con robot nei suoi magazzini, magazzini che sono in zone abbastanza lontane dalle città, per altro, in cui la gente è SFRUTTATA LAVORANDO in prevalenza TRAMITE COOPERATIVE), inoltre, quando poi si cerca lavoro, ci si lamenta che non c'è e tutti i nostri soldi li diamo ad Amazon? In questo periodo? 💵 💶

Qua ci sono offerte pubblicate per risparmiare un euro, su oggetti veramente basici... Vale la pena? :/
L'Italia pullula di gente che vive nelle città o in centri abitati enormi nei quali i negozi sono a distanze ragionevolissime.... È ridicolo acquistare una cosa da Amazon (il prezzo è più basso perché Amazon non paga le tasse in Italia..) solo perché così non si esce di casa. 🏡

Un caso particolare e forse uno dei pochi che posso capire è quello di chi compra un oggetto perché altrimenti, avendo negozi molto lontani non avrebbe potuto... (ci sono eccezioni ovviamente!)

Non è per creare una polemica ma solo per fare una riflessione, che è soprattutto in aiuto di quei negozi in cui spesso si entra e saranno vuoti con lavoratori in cassa (penso ai vari Unieuro, Mediaworld, Negozi di articoli per la casa, Ubi, Brico, Euro Brico, ecc....)

Dovremmo unirci di più e fare più sforzi per poter aiutarci. ❤️
Aggiornamenti sulla comunità
Misc
Discussioni
Commenti top
33 Commenti
Pubblica un commento